La nebbia, all'apparenza, sembra fumo. In realtà é formata da piccolissime goccioline d'acqua, sospese nell'aria. La nebbia fa la sua comparsa quando l'aria si raffredda, si condensa e si trasforma in vapore acqueo a contatto con un suolo più freddo. Il vapore acqueo contenuto nell'aria é direttamente proporzionale alla temperatura.

Ovvero: più una massa d'aria é calda, maggiore é la quantità di vapore acqueo che può contenere. 

La nebbia tende a formarsi durante le ore notturne e del primo mattino: le più fredde della giornata.

La nebbia si forma sempre su superfici umide: stagni, paludi, corsi d'acqua, fiumi oppure superfici ancora bagnate a causa di piogge recenti, sono il suo ambiente ideale.